Monte Secchieta

Monte Secchieta

Monte Secchieta

Secchieta è un toponimo che indica sia un monte (1 449 m s.l.m.) del Pratomagno, sia una frazione divisa tra il Comune di Montemignaio e quello di Reggello.

L’abitato è composto da una dozzina di abitazioni – case di villeggiatura nella quasi totalità dei casi – lungo la strada di collegamento tra il Pratomagno e Vallombrosa/Montemignaio. In località Secchieta è presente anche un rifugio/bar nell’area che ospita il Monumento alla Resistenza.

La sommità del Monte Secchieta si trova sulla dorsale del Pratomagno di cui è una delle vette più alte.

Il monte Secchieta ospita alla sua cima numerose postazioni radio-televisive: le antenne presenti coprono la diffusione radiotelevisiva in buona parte del territorio della Toscana.

La band locale Tacita Intesa ha usato le antenne come copertina del secondo album FARO.

Il Monte Secchieta è stato, a partire dagli anni ’60, una località sciistica grazie alla realizzazione di tre piste per lo sci alpino ed una lunghissima pista per lo sci di fondo, assai invidiate per l’estrema vicinanza a Firenze e la possibilità dei servizi offerti dalle vicine località di Saltino e Vallombrosa con cui si era creato un naturale comprensorio sciistico. Infatti, pur essendo la sommità della vetta in provincia di Arezzo, Secchieta si trova sul crinale che divide il Casentino dal Valdarno Superiore e, conseguentemente, le province di Arezzo e di Firenze.

Gli impianti sciistici sono stati in funzione fino al 1988, poi sono stati successivamente dismessi per mancato rinnovo della concessione da parte del Corpo Forestale dello Stato.

Nel versante aretino è presente un impianto di produzione di energia eolica.

Il Monte Secchieta ospita una delle 250 sedi del servizio Meteomont.

Secchieta. (10 gennaio 2020). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 24 marzo 2020, 15:15 da //it.wikipedia.org/w/index.php?title=Secchieta&oldid=109943708

Immagine | Gruppo Radioamatori Senesi

Vallombrosa

Vallombrosa

Vallombrosa è un toponimo che indica sia una foresta posta sulle pendici sud del Pratomagno, sia una località, posta all’interno di tale foresta, nel territorio del comune di Reggello. Vi è ubicata la stazione meteorologica di Reggello Vallombrosa.

In località Vallombrosa è ospitata l’omonima riserva, oltre a un rinomato arboreto ed un vasto prato, frequentatissimo nel periodo estivo in particolar modo dagli abitanti di Firenze in cerca di refrigerio.

Il monumento più noto è l’abbazia dei monaci vallombrosani, dai quali si può essere anche ospitati. Per opera di Giovanni Gualberto si costituì una comunità impegnata a seguire gli insegnamenti degli apostoli e dei padri della Chiesa; semplicità, povertà, meditazione, lavoro: questi i punti su cui convergeva la propria quotidianità.

Vallombrosa è spesso associata nonché fraintesa con la vicina frazione di Saltino.

La fama del complesso Vallombrosa-Saltino come stazione climatica, infatti, nacque nella seconda metà del XIX secolo, e raggiunse il suo apice all’inizio del XX secolo, grazie anche alla ferrovia Sant’Ellero-Saltino, da tempo dismessa.

L’annessione del Trentino a seguito della prima guerra mondiale comportò una decisa perdita d’interesse per Vallombrosa e per Saltino, in quanto i villeggianti preferivano le nuove mete alpine, relegando le due località ad un interesse locale.

Nonostante questo costante declino la località sembrò trovare, a partire dal 1960, un nuovo rilancio turistico con la realizzazione di una stazione sciistica sulla vetta del vicino Monte Secchieta. Il naturale comprensorio sciistico che si venne a creare permise a Vallombrosa, grazie alla vicinanza a Firenze, di offrire un’immagine turistica di livello elitario rispetto ad altre località turistiche montane della Toscana. La chiusura degli impianti sciistici, avvenuta nel 1988, non ha trovato seguito, anche a causa di vive polemiche per il danno ambientale che avrebbero potuto portare nuovi impianti e ha lasciato la località senza possibilità di offrire alternative ai turisti nel periodo invernale.

Vallombrosa. (18 aprile 2018). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 31 luglio 2018, 06:50 da it.wikipedia.org

Immagine | Meteo System