Madagascar – Andilana Beach Resort

Vista sulla piscina
Madagascar - Andilana Beach Resort - Piscina

Vista sulla spiaggia
Madagascar - Andilana Beach Resort - Spiaggia

Lo Andilana Beach Resort è posizionato sull’Isola di Nosy Be.

Nosy Be o Nossi-bé è un’isola poco al largo della costa nordoccidentale del Madagascar. Appartiene alla provincia di Antsiranana, e conta 60.000 abitanti.

In lingua malgascia, “nosy be” significa “grande isola”. Storicamente, all’isola furono attribuiti diversi nomi nel corso dei secoli. All’inizio del periodo coloniale, nel XVII secolo, l’isola veniva chiamata Assada. Nomi malgasci alternativi sono Nosy Manitra (“isola profumata”) o Antsirambazaha.

I primi abitanti di Nosy Be erano di etnia Sakalava; in seguito giunsero sull’isola piccoli gruppi di Antankarana, Zafinofotsy, abitanti delle Comore, indiani e Antandroy. Fu annessa al regno di Radama intorno al 1837.

Nosy Be è uno dei poli turistici principali del Madagascar. Altra risorsa importante è l’agricoltura: vi si coltivano, fra l’altro, caffè, cacao, vaniglia, cannella e ylang-ylang, da cui si estrae un’essenza usata nell’industria dei profumi (proprio da queste coltivazioni derivava il nome “isola profumata”). Fino a pochi anni fa, si coltivava anche canna da zucchero.

Nosy Be è un’isola vulcanica, situata alla latitudine sud 13° 21′ e longitudine est 40° 21′, a circa 8 km dalla costa del Madagascar, nel canale di Mozambico. Ha un’area complessiva di 300 km² e il punto più alto, costituito dal monte Lokobe, è 450 m s.l.m. Il capoluogo dell’isola è la città di Andoany, nota nel periodo coloniale come Hell-Ville, dal nome dell’ammiraglio francese Anne Chrétien Louis de Hell.

È circondata da un arcipelago di altre isole minori fra cui Nosy Komba (celebre per i lemuri macaco), Nosy Sakatia, Nosy Tanikely, Nosy Mitsio, Nosy Raty, Nosy Fanihy, Nosy Faly, Nosy Mamoko e Nosy Iranja, nonché numerosi isolotti disabitati come Nosy Kivongy, Nosy Antsoha e Nosy Ankazoberavina[1].

Sull’isola di Nosy Be ci sono undici laghi vulcanici, che costituiscono un’importante risorsa d’acqua per la coltivazione e un ottimo habitat per i coccodrilli. Il paesaggio è molto vario e dominato da grandi colline e rilievi minori, come il già menzionato Lokobe e il monte Passot (350 m). La costa è frastagliata e ricca di insenature e piccole baie.

Il clima di Nosy Be è ideale per il turismo. 27 gradi di media con percentuali molto basse di umidità. Il Massiccio di Tsaratanana protegge l’isola dai forti venti di nord est che colpiscono il Madagascar in agosto, e le acque del canale di Mozambico sono calde in tutte le stagioni dell’anno. In estate (dicembre, gennaio e febbraio e marzo) l’umidità è elevata a causa delle piogge notturne e del caldo del giorno; nello stesso periodo l’isola, soprattutto la costa orientale, può essere interessata dal passaggio di cicloni.

L’isola ospita la Riserva naturale di Lokobe, una delle cinque riserve naturali integrali del Madagascar, che protegge quanto rimane della foresta pluviale tropicale che un tempo ricopriva interamente l’isola.

Nosy Be. (30 agosto 2016). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 15 settembre 2016, 14:09 da it.wikipedia.org

Immagine Andilana Beach Resort | Andilana Resort

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *