Gabicce Mare

Il Faro di Gabicce Mare

Il Faro di Gabicce Mare

Gabicce Mare - Vista della costa da Gabicce Monte

Gabicce Mare – Vista della costa da Gabicce Monte

Gabicce Mare - Vista del promontorio di Gabicce Monte

Vista del promontorio di Gabicce Monte

Gabicce Mare - Vista della spiaggia

Vista della spiaggia

Gabicce Mare (Al Gabez in romagnolo, El Gabéc’ in dialetto gallo-piceno) è un comune italiano di 5 716 abitanti della provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche.

Gabicce Mare è il comune più settentrionale della regione Marche, al confine con l’Emilia-Romagna. Risulta anche il comune meno esteso della provincia di Pesaro e Urbino. Sorge su una piccola baia detta Baia degli Angeli, nell’ultimo tratto del Golfo di Rimini, alle pendici settentrionali del Monte San Bartolo. Nel territorio comunale scorrono il torrente Tavollo e il suo affluente Taviolo, che si uniscono nei pressi del centro cittadino.

A giugno 2008 è stato inaugurato un moderno Ponte Levatoio (Pedonale/Ciclabile, a sollevamento idraulico) che collega Gabicce Mare (PU) alla confinante Cattolica (RN).

Gabicce Mare ha un clima subcontinentale con inverni generalmente freddi ed estati con clima sempre ventilato ma temperature da 25 °C a 35 °C . La piovosità media si attesta sui 750 mm con picchi in primavera e autunno.

Gli inverni sono freddi, che possono oscurare il sole anche per più giornate di seguito. Gabicce Mare ha una nevosità media di 10 cm ogni inverno, e la neve è portata solamente dal vento di Ponente, che va a pescare il freddo direttamente dal catino padano. In alcuni casi si sono avuti degli accumuli nevosi davvero notevoli per una città costiera (ad esempio: tra il 15 e il 17 dicembre 2010 con 45 cm, 31 gennaio 2010 con 30 cm, gennaio 2005 con 15 cm, dicembre 1996, febbraio 1991, ed altre occasioni) e si hanno inoltre circa 40 giornate con minime negative.

In estate le precipitazioni sono scarse e prodotte soprattutto dai temporali che sono comunque abbastanza rari. La temperatura durante il giorno va difficilmente oltre i 32 °C a causa della brezza di mare, ma con umidità relative davvero elevate e fastidiose. Nei giorni in cui spira il Garbino (vento catabatico che scende dall’Appennino), le temperature possono raggiungere anche i 38-40 °C, ma con umidità relative molto basse (ad esempio nell’estate 2003 con quasi 44 °C). I temporali si concentrano prevalentemente tra la fine dell’estate e l’autunno, ma sono generalmente pochi durante tutto l’anno, anche se in alcuni casi sono molto intensi e riescono a produrre delle trombe marine (come il 23 novembre 2001). Il vento che spira più violentemente è la Bora (che nel settembre 2004 ha toccato i 150 km/h) che, insieme allo Scirocco, produce anche delle violente mareggiate.

Gabicce Mare è l’ultima località della Riviera Romagnola e, nonostante nessuna arteria autostradale attraversi il territorio comunale, è presente un casello sull’autostrada A14 Adriatica denominato Cattolica-S.Giovanni-Gabicce, che si trova nel non confinante ma molto vicino comune di San Giovanni in Marignano (quest’ultimo è però situato nel riminese, in Emilia-Romagna).

Lo stesso vale per i trasporti ferroviari: non è presente alcuno scalo all’interno dei confini comunali, ma nel confinante comune di Cattolica è presente la stazione di Cattolica-S.Giovanni-Gabicce.

Gabicce Mare. (3 maggio 2020). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 19 giugno 2020, 13:35 da it.wikipedia.org

Immagini | gabiccemare.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.