Forni di Sopra – Vista dal Monte Crusicalas

Forni di Sopra - Campo Scuola Davost
Forni di Sopra – Campo Scuola Davost
Forni di Sopra - Malga Varmost
Forni di Sopra – Malga Varmost

Forni di Sopra (For Disore in friulano standard, For Disora in friulano carnico[3]) è un comune italiano di 972 abitanti della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia. Non è un comune sparso, nonostante il capoluogo (oggi identificato con il toponimo del comune dai segnali stradali di delimitazione dell’abitato) sia anche noto come Vico.

Fa parte del club dei borghi autentici d’Italia[4].

Il paese dominato dalle Dolomiti friulane sorge a 907 m s.l.m. nell’alta Val Tagliamento, nella regione alpina della Carnia, sulla riva sinistra del fiume, è il comune più occidentale della provincia di Udine.

Gli abitati sono dominati dalle splendide vette dolomitiche dei monti Cridola (2.581 m) e Monfalconi a ovest, Pramaggiore (2.478 m) a sud-ovest e dalle cime dei monti Bivera (2.473 m), Clap Savon (2.462 m) e Clap Varmost (2.073 m) a nord-est. Parte del territorio comunale è incluso nel Parco naturale delle Dolomiti Friulane.

Di origini celtiche[senza fonte], il primo documento che attesta l’esistenza di Forni di Sopra è stato erroneamente datato 778 d.C. che invece riguarda Forni Avoltri in quanto qui vi erano attività estrattive sul monte Avanza (Vedi G.B. Carulli – “Antiche miniere della Carnia” in Studi tolmezzini, Arti grafiche friulane,198. Vedi anche C.C. Desinan – “Osservazioni sulla toponomastica del Canal di Gorto” in Memorie forogiuliesi, anno MCXCV, vol. LXXV, Deputazione di Storia Patria, 1999). È stata per lungo tempo considerata distinta dal resto della Carnia, per la sua dipendenza dalla famiglia Savorgnan, che la ricevette, così come la vicina Forni di Sotto dai patriarchi di Aquileia. Da qui viene il nome di Forni Savorgnani usato per denominare questa parte della valle.

L’economia del paese è basata principalmente sul turismo: oggi è una nota meta di turismo estivo ed invernale, uno dei principali poli turistici montani del Friuli-Venezia Giulia, grazie al paesaggio di rara bellezza e alle ottime piste di sci alpino (in particolare quelle situate sul versante meridionale del Varmost) e di fondo.

Forni di Sopra per la sua particolare attenzione a favorire un turismo sostenibile a mobilità dolce è inserito nel consorzio delle Perle delle Alpi.[7]

Forni di Sopra. (24 marzo 2017). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 23 maggio 2017, 08:07 da it.wikipedia.org

Immagine Forni di Sopra | Agenzia Promotour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.