Castel di Sangro (AQ)

Castel di Sangro

Castel di Sangro

Castel di Sangro (Caštiéllë in dialetto castellano) è un comune italiano di 6 668 abitanti della provincia dell’Aquila, in Abruzzo. Tradizionalmente parte integrante del Sannio, costituisce il principale centro dell’Alto Sangro, attivo centro turistico data la vicinanza agli impianti sciistici di Roccaraso, Pescocostanzo e Rivisondoli.

La città sorge sul limitare di una valle molto ampia, sulla riva destra del Sangro. Le sorgenti di questo corso d’acqua si trovano nei pressi della cittadina di Pescasseroli, nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Prima di raggiungere il territorio comunale di Castel di Sangro, il Sangro si immette nel Lago di Barrea, un bacino artificiale creato nel 1951. Dopo aver attraversato l’abitato di Castel di Sangro, il Sangro riceve l’acqua di altri affluenti e può essere considerato non più torrente ma fiume. Presso Villa Santa Maria, in provincia di Chieti, il Sangro si immette nel Lago di Bomba, un altro bacino artificiale. Il Sangro termina il proprio percorso sfociando nel Mar Adriatico.

La città è caratterizzata da un clima appenninico, reso più rigido dagli influssi di aria fredda provenienti dall’Adriatico e dalla vicinanza ai massicci montuosi del Greco e delle Mainarde. Le estati sono secche e ventilate, con temperature che possono superare i 30 gradi. Rispetto al resto dell’Alto Sangro, gode di un clima più gradevole e relativamente meno nevoso.

Una tradizione castellana ormai caduta in disuso è quella della Maitunata: il giorno di Capodanno, i giovani castellani giravano casa per casa cantando una canzone, detta la Matunata, con la quale chiedevano delle offerte.

Tra le attività tipiche è possibile annoverare quella della tessitura. A Castel di Sangro vengono prodotti tappeti e arazzi di pregio, arricchiti con figure geometriche. Oggi viene visitata anche per le sue bellezze artistiche, specialmente per la figura di Teofilo Patini, ma durante le festività, è interessata da arrivi provenienti dalla Campania e dal sud Italia, per la sua vicinanza al comprensorio sciistico di Roccaraso.

Per via della sua posizione è definito la “porta d’Abruzzo”.

Vi ha sede la società di calcio Associazione Sportiva Dilettantistica Castel di Sangro che ha disputato anche la serie B dal 1996 al 1998.

Castel di Sangro. (7 giugno 2020). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 19 giugno 2020, 08:58 da it.wikipedia.org

Immagine | Meteo Isernia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.